Sito ufficiale dell' Associazione per la gioventù Giorgio La Pira - Pozzallo

 

L'ASSOCIAZIONE

L’Associazione per la Gioventù ” Giorgio la Pira”, ha avuto origine in occasione di scambi tra giovani di Pozzallo con i giovani dell’Opera per la Gioventù  Giorgio La Pira di Firenze. E’ associazione di volontariato senza fini di lucro e è estranea a ogni attività politica e partitica. Le attività dell’Associazione sono rivolte in particolare ai giovani ...

 GIORGIO LA PIRA

Giorgio La Pira nasce a Pozzallo (Ragusa) nel 1904. E’ a Firenze nel 1924 e successivamente diviene professore ordinario di istituzioni di diritto romano. In quel primo periodo fiorentino nasce l’esperienza della Messa di San Procolo, così chiamata dalla chiesa abbandonata che la ospitò inizialmente, pensata e rivolta ai poveri ... 

 

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani
18 - 25 gennaio 2022

Signore, noi non sappiamo se i Magi alla partenza dall’Oriente fossero tre, né se altri si siano aggiunti in cammino. Sappiamo però che da subito si sono mossi come “ un cuore e un’anima sola ”. Possano le nostre chiese e le nostre comunità convergere unanimi verso l’unico Signore delle nostre vite.
Signore, noi non sappiamo chi dei Magi ha visto per primo la stella, sappiamo che insieme l’hanno seguita, insieme sono giunti a Gerusalemme, e insieme hanno adorato il Dio fattosi uomo. Possano le nostre chiese dimenticare chi è primo tra i discepoli del Signore e insieme giungere alla pace e all’adorazione del mistero dell’incarnazione.
Signore, noi non sappiamo chi fosse la guida di quella carovana, né se ci sia stata un’alternanza di capi-carovana. Sappiamo però che la carovana è giunta insieme a Gerusalemme e insieme si è diretta fino a Betlemme. Possano le nostre chiese essere docili ai loro pastori e, assieme a loro, essere ancor più docili al Pastore dei  pastori.
Signore, il vangelo ci parla anche di un Divisore, che cerca di insinuare la divisione e il sospetto nel gruppo in cammino. Possano le nostre chiese testimoniare che Colui che ci unisce, il Cristo, è più grande e più forte di colui che ci divide.
Signore non sappiamo di quale dei Magi fossero i doni. Sappiamo che insieme aprirono gli scrigni del loro cuore e con il cuore offrirono l’oro, l’incenso e la mirra. Possano le nostre chiese offrirti il dono dell’unità che discende da te, dono reso prezioso come l’oro, profumato come l’incenso, glorioso come la mirra.
Signore, noi non sappiamo chi dei Magi ebbe il sogno di non ritornare dal Divisore. Sappiamo però che insieme tornarono al loro paese per un’altra via, quella che non passa più dal Divisore.
Possano le nostre chiese intraprendere quella via, la sola che può farci ritrovare il “nostro paese”, il paese della comunione che il Signore ci ha chiamato a vivere e attraverso la quale ci condurrà alla vita piena.
                                                                                                                   Amen
 
Don Alessandro Paolino

Commento al Vangelo della domenica

Pozzallo, città natale di Giorgio La Pira

Pozzallo, nel cuore del Mediterraneo

Pozzallo è nel cuore del Mediterraneo, il mare che per Giorgio La Pira poteva, potrebbe diventare " davvero, se pacificato, lo spazio più luminoso della Terra ".
Il mare è stato sempre la principale fonte di ricchezza di Pozzallo, non solo dal punto di vista economico, ma anche da quello sociale e culturale. I marinai pozzallesi solcano tutti i mari e dal mare arrivano  nuovi semi, idee, che arricchiscono la nostra città.
Da Pozzallo desideriamo dare il nostro piccolo contributo per diffondere, in particolare tra i giovani, il messaggio di fratellanza e di pace di Giorgio La Pira.
Desideriamo impegniarci affinché Pozzallo possa diventare un laboratorio culturale aperto a tutti, un cantiere educativo grazie al quale possa maturare la consapevolezza della " vocazione comune dei popoli appartenenti alla triplice famiglia di Abramo " ; un laboratorio aperto alla ricerca di nuovi percorsi e processi utili alla collettività per il raggiungimento del bene comune.
Scriveva Giorgio La Pira: " ... Dio non si serve solamente dei cristiani per ricomporre l'unità della famiglia umana, ma di tutti i popoli ... "

Un italiano del sud

... La Pira fu un italiano dell'estremo meridione, un italiano nato, e per certi aspetti decisivamente formato in mezzo al Mediterraneo, di fronte all'Africa e all'Asia: nonostante l'universalità del suo spirito e nonostante le sue nozze con Firenze alla quale egli è rimasto meravigliosamente fedele per oltre 50 anni...
Tutto il lui richiamava .. il tipo mediterraneo, ... con marcati segni di provenienza dall'atra sponda: la statura piccola, il corpo flessuoso  e sempre come sospeso, il colore della pelle ...
Questa mediterraneità che era già iscritta per natura, e poi per grazia, in tutta la personalità di La Pira, è un dato a cui La Pira è rimasto sempre fedele e che non ha mai permesso, che egli si lasciasse assorbire, neppure culturalmente dal " settentrione ": né dal settentrione italiano, oltre l'Appennino, al quale di regola era alquanto restio, perché sempre cosciente che il sud, l'estremo sud , aveva altrettanti e forse maggiori titoli a completare con i propri necessarissimi doni della realtà della nazione.
Nè tanto meno era infatuato del settentrione europeo, da un certo tipo di europeismo " occidentalistico " al quale non ha certo voluto contrapporsi, ma in realtà non valutava troppo: e e perciò non ha mai avuto cedimenti o tentazioni di farsi annettere come molti italiani subalpini in altre arre culturali dalla Francia, dalla Svizzera, dalla Germania.
... Ma per lui questa Europa non era in ultima analisi che un pezzo d'Europa.:
- doveva invece essere tutta l'Europa: non solo il nord o l'ovest, a anche l'est e il sud;
- appunto perché oltre tutto non poteva poi essere solo Europa, Nè solo Europa subalterna all'America ma invece doveva essere Europa e l'Africa, Europa e l'Asia, e il Mediterraneo era la grande via di comunicazione fra l'ovest e l'est e tra l'Europa stessa e l'Africa e l'Asia.
                                                                                                                                          Don Giuseppe Dossetti 
                                                                                                                  5 novembre 1987  - X °Anniversario della morte di Giorgio La Pira

 Prospettive , foglio di collegamento degli amici della Vela e del Cimone - Anno XIX , II° Semestre 1987 
Opera Villaggi per la gioventù Giorgio La Pira 

L'eridità di Giorgio La Pira

La Pira ... non ha nominato eredi e nominarli sarebbe stato contro il suo spirito. I suoi eredi non sono questi piuttosto che quelli, i vicini piuttosto che i lontani, non i concittadini e i connazionali piuttosto che gli uomini di altre patrie, quelli che hanno partecipato a una parte del suo itinerario e quelli che l'hanno incontrato una volta soltanto casualmente: invece sono tutti gli uomini di buona volontà del mondo intero.
                                                                                                                                                                                            Don Giuseppe Dossetti

Bacheca

Incontri

Iniziative recenti

Riprendiamo il nostro ...

News

Ritiro di Avvento

Progetti

Iniziative in cantiere


Articoli in evidenza

Giorgio La Pira , il Mediterraneo, Gerusalemme, la  pace nel mondo

 

La pace mediterranea
La pace mediterranea diventerà davvero come una misteriosa, divina " pietra filosofale " che trasformerà in ore le cose che tocca ! Ed è una grande civiltà - la nuova civiltà del mondo ! - avrebbe qui, in Terra Santa e nel Mediterraneo il suo fondamento ed il suo grande punto di genesi !
                                                                                                                                                               Giorgio La Pira

Giorgio La Pira e i giovani
Giorgio La Pira tra i giovani alla Vela

Le generazioni nuove sono come le rondini: quando viene la primavera si muovono  verso la terra ove la primavera è in fiore ...
                                                                            Giorgio La Pira
 
Le nuove generazioni e la navigazione storica del mondo 
I giovani sono come le rondini

Eventi dedicati a Giorgio La Pira

Pozzallo, casa natale di Giorgio La Pira



Pozzallo ricorda Giorgio La Pira

Da Pozzallo un messaggio di pace e di speranza